LiberalAmente chi?

10334459_660212110693251_776518630796240246_nAssistendo alla sterile coda di polemiche che il precedente articolo (“Pro” loco?) si è trascinato dietro , polemiche che di certo non hanno portato alla nascita di un dibattito per superare le criticità sollevate, ma dove al contrario, si è assistito a prese di posizioni futili, vittimistiche e alquanto “democristiane”, noi di LiberalAmente sentiamo la necessità di chiarire alcune cose in merito alla risposta ricevuta dall’ente Pro loco (in)operante a Rogliano. Leggi tutto l’articolo

“Le sacerdotesse del pane”: uno sguardo al passato per migliorare il futuro

LE DONNE DEL PANEVenerdì 9 maggio, presso la Casa Editrice Pellegrini di Cosenza, si è svolta la presentazione di un libro colmo di emozioni e tradizioni, come preannuncia il titolo stesso: “Le donne del Pane. Cuti: storie di rughe, profumi e memorie”. Un libro sensoriale quello di Pina Oliveti; si legge e si sente. Attraverso le memorie delle strade e della gente del Rione di Cuti, che la scrittrice roglianese ha conservato per anni, è possibile riflettere sull’importanza di alcuni valori che, oggi, questo mondo distratto e frenetico non può offrirci. “Non è un libro di nostalgie – afferma la scrittrice – ma un invito a uno sguardo al passato, per un futuro migliore!”. Aggiunge anche: “la tradizione è una bellezza da conservare!”.

Leggi tutto l’articolo

COOPERARE PER CAMBIARE

PONTE DELLE FRATTETra i vari pranzi e cene di questi giorni di festa così ravvicinati tra loro, mi è capitato di confrontarmi con varie persone su temi tra i più disparati; si è passati dal dibattito “euro si, euro no” fino al futuro della nostra Rogliano.

La riflessione verteva sempre su un termine: cooperazione. È una parola, si può dire, sconosciuta per il nostro bel paese, forse perché della valle del Savuto è la cittadina che più aspira al sentirsi città. Un paese è più portato alla cooperazione e a cercare di superare insieme le difficoltà. Rogliano purtroppo sembra ricordarsi della partecipazione viva alle attività comuni solo poche settimane all’anno, e mi viene in mente la “Passione”, già citata su queste pagine. Leggi tutto l’articolo

Rogliano ha un futuro

Cartier-Bresson-bricksL’architettura è prima di tutto spazio per l’uomo e per la sua vita. Lo spazio concepito prende forma , si plasma e come tutte le configurazioni che ammettono esistenza, desiderio e intelligenza diventa linguaggio. Il luogo diventa quindi parole, tracce di un codice che ci racconta i fatti, le abitudini e la vita del soggetto abitatore.

Ma spesso il linguaggio viene trascurato, o quasi dimenticato e il luogo diventa un altro essere, subisce una trasformazione. Finisce per diventare un contenitore vuoto, un luogo di passaggio, un involucro che smette di funzionare.

È impossibile non rendersi conto di come, ormai, anche la nostra cara e bella Rogliano abbia smesso  di rappresentare un solido punto di riferimento per diventare sempre di più un “città di passaggio”. Un luogo da dove si parte e dove si ritorna spesso solo per il tempo necessario a riorganizzarsi per una nuova partenza. Leggi tutto l’articolo

Nasce il giornale online di LiberalAmente

AperiodicoL’Aperiodico è il giornale a cadenza “aperiodica” di LiberalAmente. Strumento libero ed indipendente da logiche partitiche, esso ha come particolarità la sua periodicità, che appunto dipende dalle notizie e non dalla necessità spesso becera di “dover comunque scrivere qualcosa”. A differenza degli altri strumenti di comunicazione, l’Aperiodico esce soltanto quando c’è realmente qualcosa da dire, non pubblica gossip e/o assurdità di qualsivoglia genere, ma solo il semplice e modesto punto di vista di LiberalAmente riguardo a dinamiche territoriali,  nazionali e naturalmente sulle attività ed eventi promossi dall’associazione.
Per questioni di archivio, tutti gli articoli saranno incanalati e fruibili attraverso le categorie in sottostanti.

Rogliano inRock 2^ edizione

Rogliano-in-rock-2014-in-arrivoFervono i preparativi per la nuovissima edizione del Rogliano inRock.

Per l’edizione 2014 dell’acclamato raduno rock della Valle del Savuto, circolano già le prime voci secondo cui potrebbero tornare a calcare quel palco i Nescio Vos, memori della sfortunata concatenazione di eventi dell’anno precedente che li ha costretti a non esibirsi.

L’organizzazione vorrebbe inoltre estendere l’iniziativa anche al pomeriggio, prevedendo l’esibizione di due band aggiuntive. Il numero dei gruppi ospitati per l’evento potrebbe dunque essere sei. Hanno confermato la loro presenza due gruppi già presenti l’anno scorso, i Nerodipinto e i Side Project. Questi ultimi faranno gli onori di casa insieme a Nescio Vos e Vuoti a Rendere. Grande attesa riguardo alla presenza dei virtuosi Sick Dogs, molto attivi e prolifici sia nell’underground che nel mainstream cosentino, ed è atteso anche Alessandro Fazio, ex frontman dei White Noise, grandi assenti della scorsa edizione. Si prevedono grandi cose. E tanto ma tanto rock in tutte le salse!

LiberalAmente Online

LiberalAmente vi dà il benvenuto all’interno del nuovo strumento di comunicazione che, si spera, raggiunga il più vasto bacino di utenza possibile.

Direttivo con Paolo Peluso Il tutto servendosi della cultura a mo’ di volontariato, attraverso il coinvolgimento della popolazione, in attività sociali, culturali, genuine.