Idoli – una pericolosa dicesa nell’umano

Una visione scarna, raccapricciante, terribile; un film che cerca di svegliare lo spettatore con un pugno sul cranio, al fine di spaccare quel mare gelato, quel blocco di ghiaccio kafkiano, che si è venuto a creare dentro l’umano. Idoli è tutto questo: una disgregazione della morale, dell’etica, dell’identità collettiva e personale; un’aspra critica all’individualismo, al materialismo – più in generale all’occidentalismo – ai mezzi virtuali d’interazione che, riprendendo la massima di Thoreau, rendono l’uomo strumento dei propri strumenti, e infine all’intero sistema educazionale, attraverso il quale viene decostruito l’intero edificio culturale della persona. Leggi tutto l’articolo