“Le sacerdotesse del pane”: uno sguardo al passato per migliorare il futuro

LE DONNE DEL PANEVenerdì 9 maggio, presso la Casa Editrice Pellegrini di Cosenza, si è svolta la presentazione di un libro colmo di emozioni e tradizioni, come preannuncia il titolo stesso: “Le donne del Pane. Cuti: storie di rughe, profumi e memorie”. Un libro sensoriale quello di Pina Oliveti; si legge e si sente. Attraverso le memorie delle strade e della gente del Rione di Cuti, che la scrittrice roglianese ha conservato per anni, è possibile riflettere sull’importanza di alcuni valori che, oggi, questo mondo distratto e frenetico non può offrirci. “Non è un libro di nostalgie – afferma la scrittrice – ma un invito a uno sguardo al passato, per un futuro migliore!”. Aggiunge anche: “la tradizione è una bellezza da conservare!”.

Leggi tutto l’articolo

Nasce il giornale online di LiberalAmente

AperiodicoL’Aperiodico è il giornale a cadenza “aperiodica” di LiberalAmente. Strumento libero ed indipendente da logiche partitiche, esso ha come particolarità la sua periodicità, che appunto dipende dalle notizie e non dalla necessità spesso becera di “dover comunque scrivere qualcosa”. A differenza degli altri strumenti di comunicazione, l’Aperiodico esce soltanto quando c’è realmente qualcosa da dire, non pubblica gossip e/o assurdità di qualsivoglia genere, ma solo il semplice e modesto punto di vista di LiberalAmente riguardo a dinamiche territoriali,  nazionali e naturalmente sulle attività ed eventi promossi dall’associazione.
Per questioni di archivio, tutti gli articoli saranno incanalati e fruibili attraverso le categorie in sottostanti.

Al via la IV edizione del concorso fotografico

Manifesto IV Concorso Fotografico(WEB)

Prende il via la quarta edizione del concorso fotografico indetto dall’associazione culturale di volontariato LiberalAmente.

Il tema scelto per quest’anno, “Immagina il lavoro”, vuole stimolare una riflessione su tutto ciò che ruota intorno alle attività lavorative, ma anche in un periodo abbastanza turbolento della nostra storia recente, sulla mancanza del lavoro.

Essendo il tema ricco e complesso, quest’anno LiberalAmente ha ritenuto opportuno concedere ai fotografi un tempo più lungo che negli anni precedenti. Il termine ultimo per la consegna delle foto potrebbe prolungarsi per tutto il 2014.

Inoltre, per la prima volta, il bando di concorso è esteso anche ai professionisti del settore! Si preannuncia quindi una forte competizione.