Chi ci protegge da chi dovrebbe proteggerci?

“Il grigio è costante, ha preso i palazzi, le strade, la gente, si appiccica ai cappotti come una malattia.
La sua schiena appoggiata alla volante e il fucile spianato a pochi centimetri dalla mia faccia. Il suo fiato si condensa, quest’anno il freddo è arrivato prima dice, ha le labbra spaccate, la pelle del viso è scura, resiste. Faccia di cuoio dice che la forza è nell’ordine e quando sto a terra non devo fissarlo, devo guardare a terra e basta, devo stare zitto, devo stare zitto e basta, a terra, zitto.
Ho la faccia sul marciapiede che il signore dell’ordine ci prova gusto ad infierire”. Così recita parte di una canzone, dal titolo “Quale Forza”.
Una mattina arriva la notizia: Un carabiniere confessa il pestaggio di Stefano Cucchi, dopo nove anni dalla sua morte, e non sai se tirare un sospiro di sollievo perché giustizia potrebbe essere stata fatta o essere incazzato con il mondo intero, perché un ragazzo è morto per colpa di persone che semplicemente erano e sono troppo stupide per svolgere un incarico di difesa e protezione per i cittadini e che credono di avere in mano un potere che in realtà non è mai stato loro concesso: quello di decidere della vita o della morte di una persona.
Di altri tristi esempi abbiamo quello di Gabriele Sandri, coinvolto in una rissa tra tifosi e ucciso da un colpo di pistola sparato a scopo “intimidatorio” da un poliziotto. Carlo Giuliani, morto il 20 luglio 2001 durante le proteste contro il G8 di Genova per mano di un carabiniere che lo uccise per autodifesa, in quanto Giuliani a volto coperto tentava di colpirlo con un estintore o Federico Aldrovandi, ucciso da quattro carabinieri che lo ritennero violento ed in stato di agitazione e quindi invece di fermarlo e calmarlo (sempre che aggressivo lo fosse stato) lo uccisero.
L’essere umano è stupido di natura, e riesce a farsi del male senza motivo come se nulla fosse, e ciò lo rende debole.
Quella umana non è la razza dominante sulla terra, perché non è possibile che una specie che si dichiara guerra da sola, possa governare un pianeta tanto generoso.
Chi ha un minimo di potere crede di avere il mondo in mano e manda lo stesso mondo a distruggersi. Nei casi sopracitati si viene uccisi da chi ci dovrebbe difendere. Ovviamente non bisogna fare di tutta l’erba un fascio, ci sono anche carabinieri, poliziotti e altri tipi di forze dell’ordine “buone” che fanno il loro dovere, persone che spinte da giusti ideali di difesa svolgono il loro lavoro in modo giusto e senza abusi di potere.
A volte però sembrano quasi una minoranza, rarità, e purtroppo i casi come quello di Cucchi, Aldrovandi, Giuliani e Sandri quasi eliminano la speranza di un mondo in cui i buoni vengono difesi da chi dovrebbe difenderli.
E tutto ciò instaura un dubbio in me: chi ci protegge da chi dovrebbe proteggerci?!
Quale forza, quale ordine?!

Francesco Lionardi

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Or

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *