Vivere è un’arte…

folliaTroppo spesso guardando le persone, vedo nei loro volti la monotonia, la sequenza di una routine che ormai sembra essere alla base dell’Essere, e sembra quasi che la loro giornata sia impostata (per volere loro o meno) in quel modo: seguire una linea passiva per arrivare a fine giornata ed aspettare che ne inizi una nuova, per tornare a ripetere ciò che è già stato fatto nella giornata precedente. Leggi tutto l’articolo

I luoghi del poeta 2.0

11277998_938799019505828_1840158555_oOggi si tende a cercare l’io poetico nell’ego schiumante dei propri malesseri, o in quello lagnoso delle proprie imperfezioni scambiando sgasate nel passato prossimo per impennate sul presente.
Non è tutto ego quello che terebra ma è innegabile esista nel poeta un’indubitabile attrazione fatale dello studiare la vita dalle proprie oscurità. Leggi tutto l’articolo

Quegli sporchi cittadini

downloadLungo le strade, sopra i marciapiedi, nelle aiuole e perfino nele aree dedicate ai giochi all’aperto dei più piccoli. Non c’è un luogo, in questo paese, che si possa vivere spensierati ad andatura normale, postura eretta e sguardo alto, senza per forza dovere incappare in uno di quei maleodoranti “bisogni” di un “fido”, al guinzaglio di un padrone maleducato che se ne infischia e “passa e non si cura di..” Leggi tutto l’articolo